A.S.D.O. Galileo Galilei

Vai ai contenuti

Menu principale:

 News
 
 Prima pagina
 
 Elenco News Completo
 
 Archivio
 
 Ricerca rapida
 

Inserisci testo da cercare:


 
 Prossimi appuntamenti
 
 
 Contatti
 
Find us on Facebook  @ Scrivici
 






TRASFERTA IN TERRA LIGURE

We, belin, il weekend del 22 e 23 ottobre 2016, il Galilei, insieme ad altri club italiani, affronta una lunga traversata lungo la Pianura Padana per dirigersi in Liguria in provincia di Savona per affrontare due gare crocevia della stagione orientistica nazionale; il sabato si ha un appuntamento con la storia, in quanto si svolge nella bella città di Savona il primo Campionato Italiano Sprint Relay, fortunato e spettacolare format di urban-O introdotto per la prima volta ai mondiali di Asiago 2014, sebbene un po' monco per sopperire alla carenza di atlete WE; gara molto divertente, forse una delle migliori sprint degli ultimi anni grazie anche ad una mappa con 5 zone dalle caratteristiche diverse, tra cui una fortezza medioevale in cui anche se non tiravano olio bollente sto giro comunque non si è rivelato banale, visti i tre livelli, tunnel e passaggi più o meno segreti, mentre domenica una coppa italia middle distance in condizioni meteo estreme su un bosco che alternava una scorrevole faggeta a zone onte, colme di rigagnoli e pieroni, il tutto condito da una pendenza non indifferente. Purtroppo ci siamo presentati con una formazione ridotta ai minimi termini, sia per impossibilità di perdere sabati scolastici per i più piccini sia per infortuni accaduti ad alcune delle nostre punte di diamante come  , che sicuramente avrebbero detto la loro.

ROCCO FRANCESCHINI, 9,5: Partecipa solo domenica, ma caccia il miglior risultato individuale di stagione arrivando 7° a poco distacco dal podio, anche se con la consapevolezza di poter limare ancora il tempo e confermando il finale di stagione in crescendo rossiniano. Eddai, mo caccace l'ahuto in toshhana!!

CLELIA FILESI, 7: La storia sto giro l'ha fatta mostrandosi umana e vulnerabile al clima rigido, nonostante il sangue polacco e ricco in vodka che solitamente fa sì che il freddo abbia la Clelia e non la Clelia abbia freddo. A sto punto le quotazioni SNAI per uno scream sono in picchiata.

ALICE SELEM, sv: qualcosa sembra essersi inceppato nella macchina perfetta di inizio stagione, anche se questa volta è stata bersagliata da sfiga...uno strappo ai primi punti le impedisce di poter rendere al meglio, ma la determinazione di finire la gara per poco non le costa un principio di ipotermia che se vuoi il vin brulée basta che ci chiedi, senza farci preoccupare così!!!

PRESIDENTE, 10: E sto giro non è un voto costituzionale né nato per la birra offerta (grazie ;) ) ma per il SECONDO POSTO in WA, anche se il premio più bello forse è stato riavere il buon Paolo indietro da una gara direct tracciata senza alcuna pietà!

MASTER, 9: L'impresa la sfiorano sabato, quando con una staffetta con la somma delle età che dà la caduta dell'impero romano ( :P ) centrano un epico quarto posto! Domenica un po' sottotono invece, con Angelisa che invece 'alla Rosato' si classifica nuovamente quarta ad un passo dal podio che alla fine con tutto sto legno una grigliata de porseo la prepariamo.

MICHELINS, 9: Weekend senza il risultatissimo per Emy, ma arriva un nuovo omino Michelin più piccolo e inquietante che anche senza ricci boccolosi dimostra di aver coraggio nell'affrontare l'assenza di calore e di pigliarsi subito un premio arrivando secondo in esordienti!

TINELLI MELANIA, 9: Non è noto sapere cosa le dia la spinta in gara, se credito nei confronti del kharma o una qualche divinità ctonia che sembra manifestarsi sonoramente come uno pterodattilo -fidatevi, un po' inquietante :D- fattosta che è lei la migliore delle W18 domenica e buona seconda frazionista nella relay di sabato in elite.

ROSATO LUCA, 9: Un buon weekend, anche perché la liguiria in passato spesso era terra di sofferenze e scrive un articolo un po' più breve per la comparsa all'orizzonte delle prime odiose relazioni di laboratorio (o, versione ufficile, per onorare il luogo comune sul braccino corto della terra visitata :P )...Sabato recupererebbe 8 posizioni pur partendo due minuti dopo il lancio dei terzi come da bravo mona. Ma la mezza impresa è domenica, quando riesce ad interrompere la maledizione Arsenal dei 3 quarti posti di fila in 7 giorni ed a beccare una gara in cui correttamente viene premiato anche il podio della MA. Non sarà la falalfef cup, ma ''alzalo il basilico, alzalo!!!'' :)



Rosato



Pubblicato il 25 ottobre 2016 da Luca G.
Content Management Powered by CuteNews
MAIN SPONSOR
Main Links
ClustrMaps
 
Torna ai contenuti | Torna al menu